I videogames hanno sconfitto i giochi da tavolo

L’Assemblea Generale e l’Alto Commissariato per i Diritti Umani delle Nazioni Unite, all’interno di due importanti documenti, hanno riconosciuto il valore per il bambino di giocare liberamente, dedicandosi inoltre alle attività ricreative proprie della sua età.

Ecco quindi che, come da tantissimo tempo espresso ed evidenziato da psicologi, pedagogisti ed educatori, il gioco ricopre un ruolo fondamentale per la crescita del bambino, favorendo lo sviluppo cognitivo, emotivo, sociale e fisico dello stesso.

Il gioco riveste quindi un ruolo fondamentale e necessario per aiutare i nostri bambini a sviluppare competenze in ambito sociale, al fine che gli stessi imparino cosa vuol significare essere in relazione con gli altri, quali siano le difficoltà e come poterle superare.

Per mezzo del gioco i bambini costruiscono amicizie con i propri pari, ma anche con i propri stati emotivi, permettendo quindi loro di aprirsi agli altri esprimendo il proprio mondo interno e ciò facilita l’elaborazione delle esperienze vissute nella propria quotidianità.

Possiamo definire il gioco libero come una vera e propria ginnastica per le cellule del cervello, per cui quando i bambini giocano, stanno facendo crescere in modo sano il loro cervello.

Aiutare i bambini affinché sviluppino le proprie capacità non deve essere solo un compito della scuola, ma di tutte quelle istituzioni che partecipano e concorrono a tale fine, in primis la famiglia.

Risulta quindi molto importante per tutti i genitori dedicare del tempo ai propri figli, interagire con loro e, quale miglior strumento da utilizzare se non il gioco?

L’importanza del gioco nei bambini

Purtroppo la routine della vita quotidiana, gli impegni dettati dall’attività lavorativa di entrambi i genitori, i relativi hobby e pratiche sportive, hanno tolto ai genitori tempo e spazio da dedicare ai propri figli. Per tale motivo, è consuetudine vedere dei bambini che rimangono per ore seduti da soli davanti ad una consolle intendi a giocare con quelli che vengono definiti quali videogiochi.

Moltissimi genitori però, non conoscono realmente quali siano i rischi che tali videogiochi possono far insorgere: l’utilizzo prolungato delle consolle può causare dipendenza, la realtà virtuale cattura la mente dei bambini e dei ragazzi trasportandoli in un tunnel che si dissocia molto dalla vita reale, trascurano le attività importanti, sono fisicamente e mentalmente affaticati, i loro occhi sono spesso rossi e stanchi, tralasciano le compagnie, perdono interesse per lo sport o per altri hobby, per non parlare poi del fatto che, molte piattaforme offrono dei veri e propri casinò virtuali dove si possono scommettere soldi, con l’elevato rischio quindi di una possibile ludopatia.

È giunto il momento di correre ai ripari, e per tale motivo è preferibile acquistare dei migliori giochi da tavolo, giochi di società o giochi di carte, che possano far partecipare al gioco l’intera famiglia, condividendo dei magici e sereni momenti di pura e semplice allegria, all’insegna di un sano divertimento.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *