Come aprire un conto corrente per protestati

Il mondo attuale è davvero difficile da vivere: in Italia il lavoro scarseggia, i pagamenti sono sempre in aumento e gli stipendi sono al ribasso. Scopriamo come si apre un conto corrente e cosa possono fare tutte le persone che hanno dei problemi con la loro banca.

Aprire un conto corrente in una banca è davvero molto facile: tendenzialmente questa operazione può essere svolta online oppure di persona recandosi negli appositi sportelli.

Metodo 1: Recarsi nella filiale

Recarsi nella filiale della propria banca è il metodo numero uno, il metodo tradizionale che per anni ha creato numerosi vantaggi, ma al tempo stesso è causa di file, ritardi e malumore tra i clienti di una determinata banca.

Questo metodo è consigliato a tutti coloro che non hanno mai aperto un conto corrente, dato che possono parlare e fare tutte le domande del caso all’addetta che potrà illuminare un futuro cliente su ogni passaggio.

È possibile aprire un nuovo conto in banca (ricordandosi di portare con sé un documento di identità valido insieme al codice fiscale), ma anche parlare per un eventuale investimento sul futuro, un’assicurazione sulla propria vita e molto altro ancora.

Metodo 2: Aprire un conto online

Questo metodo apparentemente “rivoluzionario” viene scelto da moltissime persone ogni anno. I giovani e soprattutto quelli tecnologicamente più abili, preferiscono scegliere la propria banca in base ai vari comparatori online. I nuovi clienti ora vengono attratti non dalla vicinanza fisica allo sportello o alla banca in sé, ma dalle caratteristiche tecnologiche che la banca è in grado di fornire. Pagamenti con il telefono tramite NFC, smartphone o smartwatch; invio di denaro ai propri amici e molto altro ancora.

E se ho avuto problemi con le banche?

Ovviamente, i noti “protestati” possono avere dei problemi ad aprire un conto corrente. Chi risulta essere un cattivo pagatore non vive una vita facile, soprattutto con le banche: gli addetti che chiudono le porte in faccia sono sempre in aumento e ciò porta dei scompensi non indifferenti.

Il sito https://www.contioperaservice.it è specializzato nell’apertura di conti correnti per protestati in ogni parte d’Italia. È possibile fare una chiamata conoscitiva oppure inviare un messaggio tramite l’apposito form dei contatti.

Finalmente un agente onesto e dotato di regolari attestati che non truffa le persone e in grado di aprire conti correnti per persone con protesti sia personali che aziendali.

Conclusioni

Aprire un conto corrente nel 2019 è un gioco da ragazzi e da qualche tempo questo mondo è stato esteso anche alle persone con qualche problema finanziario. L’importante è evitare le truffe, visto che nell’era dell’informazione sono sempre più note ed evidenti.

One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *